chi era George Santillana?

uno che disse: “chi non conosce la storia sarà costretto a riviverla”

Ecco che ci siamo quasi:

Il passato

Berlino, 27 giugno 1932. All’interno del Grunewald stadium 120 mila persone ascoltano rapite uno strano dialogo, sparato a tutto volume dagli altoparlanti. È un botta e risposta tra il militaresco e il religioso, con una voce che chiede: “Chi è responsabile della nostra miseria?” e un coro che replica all’unisono: “Il sistema!”. “E chi c’è dietro il sistema?” prosegue la voce. “Gli ebrei” fa eco il coro. Il dialogo continua grosso modo così: “Che cos’è per noi Adolf Hitler?”. “Una fede!”. “E cos’altro?”. “La nostra unica speranza”. Infine la voce grida “Germania!”. E l’intero stadio ribatte all’unisono: “Risvègliati!”.

il futuro

Roma, un giorno non molto lontano. All’interno dello stadio Olimpico 120 mila persone ascoltano rapite uno strano dialogo, sparato a tutto volume dagli altoparlanti. È un botta e risposta tra il militaresco e il religioso, con una voce che chiede: “Chi è responsabile della nostra miseria?” e un coro che replica all’unisono: “Il sistema!”. “E chi c’è dietro il sistema?” prosegue la voce. “il PD” fa eco il coro. Il dialogo continua grosso modo così: “Che cos’è per noi Beppe Grillo?”. “Una fede!”. “E cos’altro?”. “La nostra unica speranza”. Infine la voce grida “Italia!”. E l’intero stadio ribatte all’unisono: “Risvègliati!”.

Annunci

6 commenti

Archiviato in cultura, denuncia, Generale, giornalismo, Politica, riflessioni

6 risposte a “chi era George Santillana?

  1. Mauro

    …Non mi sembra proprio che Grillo possa essere un nuovo Hitler e che quelli che votano Poltrone e Divani possano fare la fine degli ebrei. Certo è che il PD sta collaborando all’invasione dell’Italia, con il fine, prima o poi, che gli invasori ricambino con un mega voto di scambio, andando così a sostituire tutti gli anziani che continuano a votare con la mortadella sugli occhi e solo perché “il partito” ha detto così. Guardandola più in generale, purtroppo chi viene ad aver a che fare con la politica, nonostante forse molti buoni e sinceri propositi iniziali, si impesta all’istante e diventa come tutti gli altri: prima i propri interessi e solo a tempo perso qualcosa per la collettività. Succede a tutti, da sinistra a destra, lega compresa. Basta vedere quanti deputati verdi hanno votato contro l’abolizione dei vitalizi. Da espellere subito dal partito! Per tutti i Poltrone e Divani e gli ex DC, che hanno votato contro in massa, solo normale amministrazione del denaro pubblico. Prima, sempre, le proprie tasche, che i soldi ci siano o no.

    • se non va bene Santillana, magari posso citare Brecht:

      Prima di tutto vennero a prendere gli zingari, e fui contento, perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei, e stetti zitto, perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti, e io non dissi niente, perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me, e non c’era rimasto nessuno a protestare

      🙂

  2. Mauro

    Domenticavo: Santillana era un buon attaccante spagnolo.

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...