cercare sempre il prezzo più basso è sbagliato (ma cosa ve lo dico a fare!?)

le Compagnie di Navigazione, oggi come oggi, dichiarano perdite esagerate (la Maersk ha chiuso il 2016 con quasi 2 miliardi di dollari di perdita!)
Chi paga?
Le banche che hanno prestato loro soldi!
E quali sono queste banche?
Soprattutto tedesche!
E allora cosa succede?
Che c’è qualche banca tedesca che sta per andare in default e quindi per salvarla “qualcuno” dovrà mettere mano al portafoglio!
Cioè chi?
I contribuenti Europei, quindi TUTTI noi che, andando sempre alla ricerca del prezzo più basso, abbiamo costretto le aziende di trasporto a ridurre i prezzi, così da forzare le Compagnie di Navigazione a lavorare in perdita, le quali, a loro volta, hanno costretto le banche ad aumentare i finanziamenti, che, a loro volta, chiudono il cerchio andando a riprendersi la “differenza” alla fonte.
Una volta si diceva: “l’accidente gira gira torna in testa a chi lo tira”
Continuiamo a cercare il prezzo più basso, mi raccomando.
Continuiamo a guardare al nostro orticello e facciamo del “risparmio” lo scopo principale della nostra vita.
Chi vivrà vedrà (le cose andare sempre peggio!).
Risparmiare è sbagliato, (lo scrivevo già nel 2003!) ma anche fumare è sbagliato, anche giocare alle slot machines è sbagliato, anche drogarsi è sbagliato.
Provate a convincere un fumatore, un giocatore o un drogato a smettere.
Sarà solo una perdita di tempo, come cercare di spiegare come gira l’economia.
Paolo Federici

Annunci

2 commenti

Archiviato in cultura, denuncia, economia, riflessioni, Trasporti

2 risposte a “cercare sempre il prezzo più basso è sbagliato (ma cosa ve lo dico a fare!?)

  1. Carlo Bottelli

    Paolo,
    a mio avviso non è tanto sbagliato cercare il prezzo più basso …lo sbaglio principale è vendere sottocosto.
    Chi sbaglia sono le Compagnie e gli Spedizionieri che, nella illusione di fare utili più avanti, offrono servizi sottocosto e deprimono il mercato.

  2. non avertene a male. Te lo dico col sorriso sulle labbra … e “just joking”, come dicono gli inglesi.
    Ma i latini dicevano: “excusatio non petita accusatio manifesta”
    🙂

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...