sempre più “project cargo”

quattro motori diesel, del peso di 80 tons cadauno (e con misure di circa 8 metri di lunghezza per 3 metri di larghezza per 5 metri di altezza), sono stati “spediti” dalla Germania all’Italia.

Hanno viaggiato su una chiatta (sul Reno) fino a Schiedam dove sono stati trasferiti su una nave autosollevante.

In meno di due settimane la nave (mv Zuidvliet) ha raggiunto il porto di Ancona dove i motori sono stati sbarcati e trasferiti al locale cantiere della Fincantieri.

Il coordinamento delle operazioni in Italia è stato affidato alla Fortune International Transport di Milano, ancora una volta in prima linea nella gestione di un trasporto “eccezionale”.

Ecco le foto sia dell’imbarco che dello sbarco

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

2 commenti

Archiviato in economia, Generale, giornalismo, spettacolo, Trasporti

2 risposte a “sempre più “project cargo”

  1. Sempre imprese titaniche a quanto vedo.

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...