il FASC … vent’anni dopo!

Il FASC (Fondo Agenti Spedizionieri e Corrieri) è un Fondo di Previdenza: aziende e dipendenti del settore versano mensilmente una quota dello stipendio così da far trovare, al dipendente, una specie di “tesoretto” al momento di cambiare settore di lavoro o, molto più semplicemente, quando si va in pensione.
Poco prima di Natale (2015), L. riceve una raccomandata dal FASC che, facendo riferimento alla liquidazione avvenuta nel 2006, chiede il rimborso di 19 euro (e venti centesimi) per errato conteggio.
L. è andato in pensione nel 2006, ha ritirato la sua liquidazione, ha firmato un documento confermando che la somma era giusta e che “nulla avrebbe avuto a pretendere” in futuro ed ha iniziato la sua vita da pensionato.
Ma proprio sotto Natale arriva questa “strana” raccomandata, senza spiegazioni, senza “conteggi”, senza ragione … c’è solo una richiesta di pagare 19 euro e 20 centesimi per “errata liquidazione”.
Ed il pagamento deve essere fatto entro 15 giorni.
Certo, per 19 euro (e venti centesimi) non vale la pena aprire un contenzioso.
L. pensa di pagare e buonanotte.
Però …
Eh sì, però c’è facebook.
Raccontando la storia su un gruppo nel quale si ritrovano qualche migliaia di spedizionieri, salta fuori che quelle assurde raccomandate sono arrivate a valanga.
Per somme ingiustificate ed ingiustificabili.
Troppo facile scrivere: “errato conteggio” seguito da una qualche cifra.
C’è chi ha ricevuto la richiesta per poche decine di euro, ma c’è anche chi invece si è visto reclamare qualche centinaia di euro.
Uno dei “tartassati” fa notare, giustamente, come in tale raccomandata avrebbe potuto esserci scritta qualsiasi cifra.
Si tratta di lettere che sembrano ciclostilate, nelle quali le uniche varianti sono l’indirizzo del “debitore” e la “somma” reclamata per “errato conteggio”.
Il tutto, risalente ad un incerto “passato” (ma non c’è la prescrizione?).
E poi quella richiesta tassativa di saldare entro 15 giorni.
Sono molti quelli che decidono di non dare seguito alla richiesta, vista la sua plateale assurdità.
(Ma sicuramente c’è stato anche chi – vista l’esiguità della somma – ha pagato …! D’altronde in Italia sappiamo che mettersi CONTRO, anche se si ha ragione, è sempre contro-producente)
Arriviamo a Pasqua (2016) ed ecco una seconda ondata di lettere con i conteggi dettagliati.
Così “capiamo” che l’errato conteggio è avvenuto tra il 1986 ed il 1997!
Mi sono preso la briga di fare qualche ricerca
19 05 2015: la CORTE DEI CONTI controlla il bilancio del FASC e lo ritiene conforme alle regole ed alle leggi in vigore (documento firmato da Paolo Valletta e Luigi Gallucci)
22 06 2015: la società di consulenza MAZARS redige una relazione nella quale riporta una nota su un presunto disallineamento verificatosi PRIMA del 31 12 1997! In base alla necessità di un RIALLINEAMENTO il FASC dovrà “recuperare” 6.170.324 euro!
Dicembre 2015: il FASC fa dunque partire qualche migliaio di raccomandate reclamando somme a RIMBORSO da chi, liquidato negli ultimi 10 anni, sembra (a seguito del riallineamento contabile suggerito da MAZARS) dover restituire le somme ricevute in più (somme, ricordiamolo, che si riferiscono a conteggi ANTERIORI al 1997)
Marzo 2016: il FASC fa partire una seconda ondata di qualche migliaio di lettere (questa volta “posta” semplice) tornando a reclamare quelle stesse somme da chi non ha ancora pagato
Fa specie che nel BILANCIO 2014 sia riportata una somma di 3.009.849 euro relativa a SOMME che avrebbero dovute essere restituite (in quanto presumibilmente incassate in eccesso) ma per le quali il CDA del FASC fin dal 24 04 2015 ha deciso di dare corso alla PRESCRIZIONE, iscrivendole a bilancio come SOPRAVVENIENZE ATTIVE!
Per chi, come me, è un profano, pare che 6 milioni risultanti a credito del FASC al 1997 (per “ipotetici” conteggi disallineati! Ma che cosa vorrà dire? Mah!) … possano essere reclamati adesso (a quasi vent’anni di distanza) mentre 3 milioni risultanti a debito del FASC (al 2014) possono essere considerati PRESCRITTI
Se qualcuno, all’inizio degli anni ’90, ha sbagliato … che sia chiamato a pagare!
Mi sembra improprio andare a chiedere a persone certamente incolpevoli di rimediare a quel “presunto” errore (la domanda è: ma tutti i consiglieri di amministrazione che si sono avvicendati in questi ultimi venti anni, che cosa hanno CONTROLLATO? Che cosa hanno FIRMATO? Che cosa hanno APPROVATO?)
Possibile che il povero pensionato liquidato nel 2006 debba PAGARE (oggi) per i loro più che ventennali errori?
Paolo Federici
p.s. anche la Commissione Parlamentare preposta al controllo del FASC “non” ha mai rilevato nessuna incongruenza

Per sottoscrivere il contenuto di questo articolo, vi basta inserire il vostro nome e cognome nei “commenti”. Così da far prevenire un reclamo ufficiale e congiunto al FASC nonchè agli organi di stampa ed a Rai Report.

109 commenti

Archiviato in denuncia, economia, giornalismo, Politica, Trasporti

109 risposte a “il FASC … vent’anni dopo!

  1. Bruno Rocca

    Condivido pienamente!

  2. Michele G.Liguori

    Informo che è stata contattata l’Avv. Patrizia Dell’Acqua con la quale avevo già vinto una causa contro il Fasc nel 2007 e, la stessa, sostiene di aver già già studiato il caso perché altre persone del trasporto merci si sono rivolte a lei x bloccare le ingiuste rivendicazioni del fasc, sostiene che ci sono fondate possibilità che la richiesta del fasc sia illegale.
    contatti: patdellacqua@tiscali.it

  3. Aggiungo anche i miei dati
    Luca Mulig de Palmenberg
    e-mail: luca.mulig@gmail.com

  4. Anche io sarei interessato:
    Bruno Giuseppe Mosca
    e-mail: brunogiuseppemosca@gmail.com

  5. gabriele sudati

    buon giorno a tutti!! che succede!! qualche novita’???

  6. gabriele sudati

    SCUSATE !!!!!!!!!!! NON AVEVO VISTO IL PASSAGGIO CIRCA L’AVVOCATO DELL’ACQUA … ATTENDIAMO DI AVERE INFORMAZIONI CIRCA AZIONI DI GRUPPO O SINGOLE ETC GRAZIE A A TUTTI!

    • Michele G.Liguori

      Buonasera a tutti eccovi la lettera dell’avv Dell’Acqua:

      *****
      —Messaggio originale—-
      Da: Avv. Patrizia Dell’Acqua
      Data: 23/05/2016 20.24
      A:
      Ogg: I: Contestazione richiesta FASC
      Da: Avv. Patrizia Dell’Acqua [mailto:avvpatriziadellacqua@studiolegalepatriziadellacqua.it]
      Inviato: giovedì 19 maggio 2016 17:51
      A: ‘bip.bip.51@libero.it’
      Oggetto: Contestazione richiesta FASC
      Buonasera,
      faccio seguito ai colloqui telefonici intercorsi per informare Lei ed altri eventuali interessati che posso procedere per Vs. conto alla contestazione della richiesta di pagamento pervenuta dal FASC in quanto da approfondimenti del caso ho rilevato che la stessa presenta diversi motivi di illegittimità.
      Potrò, pertanto, riscontrare per Vs. conto la missiva del FASC contestando la richiesta di pagamento di somme ivi contenuta perché illegittima.
      Per il mio intervento professionale, se il numero dei richiedenti assistenza è superiore a 10, posso preventivare una spesa di € 78,82 a posizione, oltre IVA e Cap.
      Ogni interessato potrà farmi pervenire via mail la lettera ricevuta dal Fondo ed eventuali allegati, con indicazione dei propri recapiti telefonici. Risponderò alla Vs. mail inviandoVi fattura con indicazione del n. IBAN per bonifico.
      Resto in attesa di ricevere la documentazione concernente ogni singola posizione onde procedere con l’invio della missiva.
      Cordiali saluti.
      Avv.Patrizia Dell’Acqua
      Avv. Patrizia Dell’Acqua
      Lungomare L.go Giordano Bruno, 73
      70121 – Bari
      Tel / Fax 080.5231940
      avvpatriziadellacqua@studiolegalepatriziadellacqua.it
      avvpatriziadellacqua@pec.it

      ******
      Spero di essere stato utile.

  7. Michele G.Liguori

    Buonasera a tutti , vi trasmetto lo scritto dell’avvocato in modo che chi vuole aderire proceda come richiesto:

    —quote–

    —Messaggio originale—-
    Da: Avv. Patrizia Dell’Acqua
    Data: 23/05/2016 20.24
    A:
    Ogg: I: Contestazione richiesta FASC
    Da: Avv. Patrizia Dell’Acqua [mailto:avvpatriziadellacqua@studiolegalepatriziadellacqua.it]
    Inviato: giovedì 19 maggio 2016 17:51
    A: ‘bip.bip.51@libero.it’
    Oggetto: Contestazione richiesta FASC
    Buonasera,
    faccio seguito ai colloqui telefonici intercorsi per informare Lei ed altri eventuali interessati che posso procedere per Vs. conto alla contestazione della richiesta di pagamento pervenuta dal FASC in quanto da approfondimenti del caso ho rilevato che la stessa presenta diversi motivi di illegittimità.
    Potrò, pertanto, riscontrare per Vs. conto la missiva del FASC contestando la richiesta di pagamento di somme ivi contenuta perché illegittima.
    Per il mio intervento professionale, se il numero dei richiedenti assistenza è superiore a 10, posso preventivare una spesa di € 78,82 a posizione, oltre IVA e Cap.
    Ogni interessato potrà farmi pervenire via mail la lettera ricevuta dal Fondo ed eventuali allegati, con indicazione dei propri recapiti telefonici. Risponderò alla Vs. mail inviandoVi fattura con indicazione del n. IBAN per bonifico.
    Resto in attesa di ricevere la documentazione concernente ogni singola posizione onde procedere con l’invio della missiva.
    Cordiali saluti.
    Avv.Patrizia Dell’Acqua
    Avv. Patrizia Dell’Acqua
    Lungomare L.go Giordano Bruno, 73
    70121 – Bari
    Tel / Fax 080.5231940
    avvpatriziadellacqua@studiolegalepatriziadellacqua.it
    avvpatriziadellacqua@pec.it

    —- unquote —-

    spero di essere stato d’aiuto a tutti e, vi confermo che ho personalmente vinto la causa contro il Fasc (2007) per il cambio di settore della DHL da commercio a industria.
    In caso di aggiornamenti provvederò a inserirli nel blog.

  8. Michele G.Liguori

    Buongiorno
    confermo che da parte degli ex Danzas/DHL ci sono già più di 20 richieste di patrocinio e, che la cifra richiesta dall’avvocato è inferiore, comunque all’invio della documentazione suggerisco di chiedere l’esatto ammontare.

  9. Avete perfettamente ragione, anche a me con raccomandata A.R. in data 22/03/16 il FASC ha chiesto la bellezza di Euro 281.95.
    Naturalmente non ho pagato.

  10. Michele G.Liguori

    Ricordo a tutti che, chi vuole contestare la richiesta di pagamento del Fasc, puo’ farlo dando mandato all’avvocato Dell’Acqua seguendo le istruzioni indicate dallo stesso nel mio post precedente; ovviamente non vi è alcun obbligo.

  11. Renzo Innocenti

    Anch’io sono interessato ad una azione contro il FASC. La liquidazione è arrivata dopo 9 anni e dopo altri 9 anni mi chiedono la restituzione di 515,43 euro. Naturalmente non ho pagato. Le motivazioni ed i conteggi forniti sono molto fumosi. Per cortesia tenetemi aggiornato.

  12. Franco Parenzan

    È una situazione veramente vergognosa
    E da chiedersi se non sussistono i termini per una indagine concreta da parte della magistratura

  13. Mariarosa Abbiati

    …. che il sindacato non difende più il lavoratore è risaputo. vedi riforme pensioni .Dov’erano ai bei tempi della Fornero?
    In quanto al FASC abbiamo pagato l’imposta fiscale. Chi ce la restituisce?

  14. Roberto Memo

    Ho telefonato ai sindacati, che fan parte del c.d.a. del FASC, ho scritto a giornali calmi e sovversivi, indignati speciali, gabibbi, jene, destra, sinistra, centro, tante stelle e camiceverdi…
    … soltanto alla CGIL una signorina mi ha detto di non pagare, ma che comunque non può essere oggetto di un contenzioso sindacale.

  15. Memo Roberto

    A loro non gli costa una fava andare in causa civile, hanno uffici e studi legali che si occupano solo di quello, se anche perdessero (fra 4-5 anni?) possono sempre fare appello (e arriviamo a 10 anni) e di tasca loro personalmente non cacciano nulla.
    In manette potrebbero diventare più ragionevoli.

  16. Memo Roberto

    Vogliamo vedere se è il caso di fare una denuncia penale collettiva o tante denunce individuali ma presentate tutte assieme?
    Questo perchè ho già constatato, vivendo in campagna, che ogni distaccamento CC e/o commissariato PS si regola a modo suo, uno rifiuta la denuncia, l’altro dice di rivolgersi altrove, l’altro non capisce neanche di che si parla, ecc.

  17. Il 27 ottobre … il presidente della Commissione di Controllo, on. Lello Di Gioia incontrerà il FASC e sottoporrà loro la questione
    La speranza è sempre l’ultima a morire
    😊

  18. Alberto Bilizza

    i sindacalisti dicono che i primi a fregarsene dei loro soldi sono gli iscritti, perché per anni nessuno si è mai organizzato per verificare la situazione del Fasc tanto che per decenni il C.d.A ha fatto quello che ha voluto.
    alberto- genova arenzano.

  19. gabriele sudati

    buon giorno a tutti! qualche nuova sul fasc????

    • ditemi voi: qualcuno ha pagato?

      • Claudio

        Non so nulla e non ho pagato. Sono rimasto al tuo msg del 29-9 che riporto sotto:
        Il 27 ottobre … il presidente della Commissione di Controllo, on. Lello Di Gioia incontrerà il FASC e sottoporrà loro la questione
        La speranza è sempre l’ultima a morire

      • ed infatti oggi ho scritto all’on. Di Gioia e aspetto che mi risponda🙂

      • Michele Liguori

        …. Al momento sembra che il Fasc sia silente, anche a fronte della diffida inviata dall’avvocato ingaggiato da un gruppo di ex dipendenti Danzas. Sarà interessante conoscere l’esito dell’Onorevole con il Fasc.

      • io no, sono sempre in attesa di loro lettera (dall’anno scorso) con il dettaglio da me richiesto via e-mail. e anche se la ricevessi non è matematico che io paghi, prima devo fare i miei controlli etc. etc…

      • Daniela

        non ci penso neppure lontanamente … molti mesi fa ho chiesto se avevano chiesto all’agenzia delle entrate un parere circa il rimborso dell’irpef pagata a suo tempo, come previsto non si sono degnati mai di rispondere …. ciao a tutti

      • t.landone@alice.it

        no non ho pagarto in quanto mi sono affidata all’avv. Patrizia Dell’Acqua. vediamo cosa ci dirà. grazie e saluti Teresa Landone

  20. VERDELLI DANIELA

    L’on. Di Gioia ha trovato il tempo x comunicare l’esito del suo incontro con il FASC? grazie …

    • l’ultima risposta che ho avuto è della scorsa settimana:

      Chiediamo scusa del ritardo, con i lavori in commissione per la legge di bilancio l’on. è sempre in commissione. Se non in giornata, domani contiamo di darle notizie precise. grazie. Ufficio Stampa

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...