quelli che reclamano … “a priori”

arriva spedizione import con il ns servizio “consolidato”.
Mandiamo avviso e richiesta pagamento.
Il ricevitore reclama con il mittente sostenendo che le nostre tariffe sono alte.
(E già qui mi chiedo: “ma se non ti va bene, perché non lo dici a me? Parliamone!”)
Il mittente reclama con il nostro agente.
Il nostro agente ci scrive una mail infuocata in quanto le tariffe che abbiamo applicato sono diverse da quelle concordate.
Ci da ordini ben precisi su cosa dobbiamo addebitare.
Noi rifacciamo i conti e (sorpresa!) la somma totale è più alta.
Il ricevitore, con la coda fra le gambe, ci dice che ormai aveva preparato il bonifico sulla base della prima richiesta e quindi di chiede di lasciare le cose come stanno.
Noi benignamente rispondiamo:
“va bene, procediamo cosi; ma Vi chiediamo di scrivere in partenza all’esportatore, informandolo che noi alla fine Vi abbiamo addebitato meno della tariffa concordata. Diversamente il risultato sarebbe che … Vi addebitiamo meno di quanto concordato con il nostro agente (subendo quindi una perdita) ma a loro rimane il Vostro reclamo nei nostri confronti. Restiamo in attesa di Vostro cenno di conferma in merito.”
In fondo, si vive di piccole soddisfazioni.
Paolo Federici

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in educazione, giustizia, riflessioni, Trasporti

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...