fideiussioni assicurative

da anni utilizzo una Compagnia Assicuratrice per una fideiussione doganale (onde poter pagare i diritti doganali due volte al mese, anzichè fare pagamenti giornalieri, la dogana chiede una garanzia fideiussoria).
Tale fideiussione ovviamente ha un costo, ma poter gestire i pagamenti in due specifici giorni del mese semplifica le procedure (e permette anche di gestire il “cash flow” in maniera utile, potendo PRIMA incassare dai clienti e POI versare le somme in dogana).
Visto il buon andamento della mia azienda, nonché la serietà e professionalità dimostrata nel corso degli anni, la Dogana ci ha concesso un “credito” (di 500.000 euro) senza bisogno di fideiussione.
Però il nostro giro d’affari supera quella somma, quindi comunque qualcosa va aggiunto al “castelletto”!
Se prima dovevamo garantire l’intera somma (650.000) adesso la garanzia serve solo per una parte ridotta.
Pertanto la somma garantita con la fideiussione è solamente per gli “altri” 150.000 euro.
E poiché negli ultimi tempi c’è stato un “calo” delle somme gestite, abbiamo deciso di ridurre la cifra coperta da fideiussione a “solo” 30.000 euro.
Al momento del rinnovo delle polizza fideiussoria la Compagnia Assicuratrice ci chiede comunque alcune garanzie:
– la garanzia aziendale (l’azienda è proprietaria dell’ufficio in cui opera, valutato 420.000 euro)
– le garanzie personali dei soci (i due soci sono proprietari delle case che abitano, valutabili intorno ai 300.000 euro cadauna).
Ci poteva stare quando la garanzia era per 650.000 euro, ma diventa un’assurdità quando la cifra si è così drastivamente ridotta.
Insomma, per concedere una fideiussione di 30.000 euro … la Compagnia Assicuratrice continua a chiedere garanzie per oltre 1 milione di euro.
Ovviamente li ho mandati a quel paese.
Ma è questo il “nuovo” modo di aiutare le aziende a mantenersi attive sul mercato?
Fortunatamente ho trovato chi ha saputo valutarci in maniera diversa, concedendoci 150.000 euro (di fideiussione) senza chiedere garanzie personali ed applicandoci finanche un tasso di interesse “inferiore” a quello che pagavamo.
Adesso aspetto che quella Compagnia di Assicurazione venga a trovarmi per propormi qualche loro iniziativa “interessante” e profittevole.
Sempreché la vera motivazione della loro richiesta non sia legata al fatto che LORO sono in cattive acque e a breve assisteremo alla loro scomparsa.
Ai posteri …
Paolo Federici

2 commenti

Archiviato in dogana, economia, riflessioni, Trasporti

2 risposte a “fideiussioni assicurative

  1. Bobo Min

    Le assicurazioni dopo le banche sono i soggetti più ***** con i quali averci a che fare !…..

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...