Il principio di Pareto applicato a facebook

secondo Pareto c’è una relazione costante tra il 20 e l’80: normalmente i rapporti di forza contrapposti (rapporto tra ricchezza e popolazione, ad esempio) si assestano sui quei due numeri: il 20 per cento della popolazione detiene l’80 per cento della ricchezza e quindi l’80 per cento delle popolazione si deve accontentare del rimanente 20 per cento.
Il 20 per cento dei clienti di un’azienda producono l’80 per cento del fatturato.
Il guadagno dato dalle attività lavorative proviene per l’80 per cento dal 20 per cento delle attività stesse.
Mi sto sempre più convincendo che una tale legge sia ormai in vigore anche per l’informazione che troviamo sul web: l’80 per cento delle notizie spacciate per vere sono invece completamente false. Riportate magari anche in buona fede, ma condivise con troppa leggerezza.
Comincio a sospettare che una tale suddivisione valga anche per le notizie “ufficiali” riportate dei giornali e raccontate in televisione.
Ma, secondo me, c’è un campo specifico dove tale legge non è applicata: su facebook.
Lì le notizie “false” (le cosiddette bufale) ormai si aggirano intorno al 99 per cento.
A breve arriveremo ad avere delle certezze assolute: se una notizia è riportata su facebook è decisamente falsa.
Paolo Federici

Lascia un commento

Archiviato in cultura, economia, educazione, giornalismo, Politica, riflessioni

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...