Giochi di prestigio

testimoni del club omicidi 2014
quando il prestigiatore fa il suo numero, noi rimaniamo incantati. Perché non riusciamo a spiegarci come faccia.
Se però qualcuno ci rivela il trucco, quel gioco tanto “incantevole” perde subito il suo fascino.
La spiegazione della realtà talvolta è una delusione.
Un uomo fa dei sogni premonitori: vede, in sogno, degli omicidi e decide di fare denuncia alla polizia.
Il fatto “strano” (il gioco di prestigio!) è che quei “sogni” si realizzano, delle persone muoiono veramente e nell’ultimo caso, quando nel sogno non aveva visto esattamente chi fosse la vittima, l’arcano è svelato: la vittima è lui.
Come è possibile?
Il gioco di prestigio è riuscito.
Il trucco c’è ma non si vede, ma alla fine viene rivelato.
Ed il lettore ha una sola domanda da farsi: “come ho fatto a non pensarci?”
Elementare, Watson, direbbe qualcuno.
La realtà non è mai come appare.
Un libro da leggere seduti davanti al caminetto in una notte buia e tempestosa …
Paolo Federici

Lascia un commento

Archiviato in cultura, Libri, recensioni

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...