Aumenti? Non se ne parla!

i prezzi cambiano, da un giorno all’altro.
I trasporti su strada variano in quanto cambia il costo della benzina, ma il costo del petrolio fa sì che cambino anche i prezzi dei trasporti marittimi ed aerei.
Ormai non passa giorno che non riceva circolari di una o dell’altra compagnia marittima o aerea che “annuncia” variazioni (in aumento) nei prezzi.
Con preavvisi anche ridotti.
Poi quando chiami il cliente è gli dici: “attenzione, dal mese prossimo ci saranno degli aumenti”, quello se ne frega e NON intende pagare nessun aumento.
Quasi offeso: “ho la fila di fornitori davanti alla porta. Tutti pronti a ridurre i prezzi. E voi li volete aumentare? Ma dove vivete?”
Nonostante in tutte le nostre “offerte” sia chiaramente indicata la validità (un mese), trovi quello che si ostina a pretendere che il prezzo quotato una volta valga vita natural durante.
E magari, siccome per lo più si tratta di importazioni, lascia che il suo fornitore continui ad imbarcare con il nostro agente e poi, quando la merce arriva in Italia, anche se sono passati tre mesi da quando lo hai avvisato che ci sarebbero stati aumenti e glielo hai messo nero su bianco lui candidamente dice: “ma io non ho mai accettato i vostri aumenti, quindi adesso io vi pago i prezzi previsti dal contratto”.
Contratto inesistente, ovviamente.
C’è, al massimo, un’offerta scritta fatta sei mesi prima con una bella clausola in evidenza: “ogni nostra quotazione è valida per 30 giorni dalla data di comunicazione”
E’ sempre più dura la vita dello spedizioniere …
Paolo Federici

Lascia un commento

Archiviato in economia, riflessioni, Trasporti

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...