due pesi e due misure

lo STATO (incapace di farsi pagare) incarica EQUITALIA di incassare somme a lui dovute.
E per questo “lavoro” paga (ad Equitalia) una commissione di (circa) il 15 per cento sulle somme “incassate”.
Adesso si parla di affidare il “lavoro” di incasso ad altri ai quali pagare commissioni anche più alte.
Ma non è questo il punto.
Anch’io faccio lo stesso lavoro di Equitalia: quando “fatturo” qualcosa ad un mio cliente, ci devo aggiungere l’IVA … che è una tassa che il mio cliente deve pagare allo STATO.
Io INCASSO l’IVA (per conto dello STATO) e la verso ALLO STATO!
La mia azienda con le somme di IVA coinvolte NON C’ENTRA proprio niente.
Così come EQUITALIA non c’entra niente con le somme che lo STATO gli chiede di incassare.
La differenza?
Che la mia azienda NON ha diritto ad alcuna commissione per l’incasso dell’IVA dovuta allo Stato, mentre EQUITALIA (o chi per esso) quando incassa “per conto dello Stato” invece si prende come minimo il 15 per cento.
Ma non è la sola differenza: se il mio cliente NON mi paga (e quindi io NON incasso l’IVA che “lui” deve allo Stato) … lo Stato quell’IVA la vuole sempre e comunque e devo pagargliela io!
Mentre se EQUITALIA non riesce ad incassare qualcosa, certamente lo Stato NON pretende che sia Equitalia a pagare.
Insomma, io lavoro GRATIS per lo STATO (diversamente da Equitalia) e non solo lo Stato non mi dice nemmeno grazie quando incasso l’IVA per conto suo (eh sì, ci devo pensare io ad incassare l’IVA perché lo Stato NON NE E’ CAPACE), ma se disgraziatamente NON riesco a fargli questo “favore” (come vogliamo chiamarlo un servizio totalmente gratuito?) lo STATO se la prende con me e mi costringe a pagare per debiti che io certamente non ho.
E se io NON gli verso quella benedetta IVA (che NON sono riuscito ad incassare) lo STATO anziché aiutarmi nell’incasso, mi considera un evasore.
Se non è assurdo tutto questo …
Paolo Federici

5 commenti

Archiviato in denuncia, economia, giustizia, Politica, riflessioni, Trasporti

5 risposte a “due pesi e due misure

  1. Bobo Min

    mi pare di avere sentito qualche tempo fa che l’iva poteva essere versata solo dopo l’effettivo incasso della stessa…o forse ho capito male ?

    Date: Tue, 4 Jun 2013 12:13:12 +0000 To: bobo_min@hotmail.it

    • è una proposta di legge … ma non ancora attuata (almeno, non mi risulta!)
      Ma sai, di LEGGI ce ne sono tante, ad esempio quella (del luglio 1991) che stabilisce si possano pagare i dazi doganali con bonifico, solo che mancano i DECRETI ATTUATTIVI e così dopo 22 anni ancora NON è “in vigore”.🙂

      • Salvatore

        sono assolutamente d’accordo con quanto espresso su Equitalia ed il nostro Governo ……. però devo informarvi che dal 01.12.2012 è già in vigore il sistema dell’IVA per cassa …… per il resto l’Italia è un paese dalle mille e una favola tutte a danno del contribuente.
        ciao a tutti

  2. cosa ne pensate invece della rappresentanza indiretta, dove chi opera
    su istruzioni dell’importatore o esportatore, che in caso di irregolarità si trova ad essere responsabile in solido per i diritti doganali ed eventuali sanzioni??
    Ruggero

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...