Confusione

cantava Lucio Battisti: “confusione mi dispiace se sei figlia della solita illusione e se fai confusione”
Noi non abbiamo mai colpa.
Se crolla un edificio in Bangladesh e più di mille persone muoiono, noi che cosa c’entriamo?
Non è che forse, cercando sempre e solo ciò che ha il prezzo minore, costringiamo le aziende ad andare a produrre dove il costo del lavoro è più basso?
Così le fabbriche italiane muoiono ed i nuovi schiavi del mondo lavorano per un tozzo di pane.
Mi dicono: “E’ il mercato, bellezza!”
Ah sì?
E chi lo fa il mercato?
Noi, quando andiamo a comprare.
Con le nostre scelte decidiamo il destino “anche” di chi vive a diecimila chilometri da casa nostra.
Secondo la regola del prezzo più basso a tutti i costi.
Continuiamo così, cercando ciò che ci fa risparmiare!
L’economia italiana andrà sempre peggio e, nel mondo, i casi come quello del Bangladesh si ripeteranno all’infinito.
Ma noi possiamo dormire i nostri sonni tranquilli, fino a quando non sarà la “nostra” azienda a dover chiudere per trasferire la produzione proprio laddove il lavoro costa meno.
Allora, e solo allora, ce la prenderemo con quelli che, per risparmiare, hanno causato il disastro.
Ma questi e quelli per me pari sono.
E pensare che abbiamo un potere assoluto tra le mani: quello di guardare le etichette dei prodotti in vendita e scegliere non sulla base del prezzo più basso, ma del luogo di produzione a noi più vicino.
Mai sentito parlare di “Made in Italy” e prodotti a “Chilometro Zero”?
Forse è il caso di cominciare a pensarci seriamente.
Paolo Federici

2 commenti

Archiviato in denuncia, economia, riflessioni, Trasporti

2 risposte a “Confusione

  1. Hai perfettamente ragione, personalmente sono almeno 8 anni che cerco di vivere con prodotti a km zero, e di risparmiare risorse come l, acqua…ancora oggi nonostante la crisi vedo ancora risorse quotidiane sprecate e consumi esagerati da parte di tantissime persone

  2. Bobo Min

    hai sbagliato lavoro.!…

    Date: Mon, 13 May 2013 08:00:46 +0000 To: bobo_min@hotmail.it

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...