stanno arrivando le raccomandate

prima ti chiamano dicendo: “siamo una società di autotrasporto. Possiamo offrirti i nostri servizi di ritiro e consegna in tutta Italia. Possiamo anche gestire i trasporti di containers. Ti mandiamo la nostra tariffa. Siamo disposti a collaborare garantendo serietà ed affidabilità”

Poi, dopo che magari li hai fatti lavorare per un anno, ti arriva la lettera del loro avvocato che recita:

“scrivo la presente in nome e per conto della ***** per segnalarVi quanto segue. La mia assistita ha verificato che a fronte del servizio di trasporto eseguito per vostro ordine e conto nel periodo settembre 2010 – giugno 2011, servizio reso senza contratto stipulato in forma scritta, non ha ricevuto parte del corrispettivo dovuto ex art.83-bis D.D. 112/08 convertito dalla legge 113/08 e successive modifiche e integrazioni.
Tale differenza di corrispettivo ammonta a euro *****, come risulta dal conteggio allegato.
Pertanto vi invito a provvedere al pagamento della suddetta somma, maggiorata di IVA, interessi moratori e spese legali per il mio intervento entro e non oltre 15 giorni dal ricevimento della presente, con l’avvertimento che in difetto provvederò, senza ulteriore preavviso, ad agire in giudizio in via monitoria per ottenere decreto inguntivo ex lege provvisoriamente esecutivo.
La presente vale quale formale messa in mora … etc etc”

Quindi dopo che tu hai ACCETTATO le loro tariffe, li hai fatti lavorare AI PREZZI CHE HANNO CHIESTO LORO, hai pagato tutte le loro fatture regolarmente e senza ritardo … ti ritrovi, dopo un paio di anni, con una lettera di un avvocato che RECLAMA una differenza perché così è stabilito dalla LEGGE ITALIANA!

La soluzione: EVITARE tassativamente di utilizzare auto-trasportatori italiani.

Anche questa è Italia!

Paolo Federici

(p.s.: fortunatamente questo caso NON è successo a me. Ma la SPADA DI DAMOCLE incombe sulla testa di tutti noi!)

Se volete divertirvi … provate a CALCOLARE cosa costa un trasporto camionistico.
Qui trovate le ULTIME tariffe deliberate dal Ministero (click)
Bene: se io devo calcolare il costo del trasporto per PRELEVARE UN CONTAINER al PORTO DI GENOVA, farlo portare a BRESCIA per essere scaricato, poi far riportare il container vuoto al PORTO DI GENOVA, quanto devo pagare come TARIFFA MINIMA?
Probabilmente, anche se voi foste laureati in matematica, NON sapreste rispondere …
Però lo STATO ITALIANO pretende che io paghi NON meno di quel numero impossibile da calcolare!
E se un AUTOTRASPORTATORE mi propone un prezzo, debbo io farmi parte diligente e VERIFICARE che quel prezzo NON sia inferiore a quello previsto dal Ministero, altrimenti chi viola la legge … sono io!
Incredibile vero?
Paolo
(sta di fatto che la cause fioccano … e gli autotrasportatori incassano senza colpo ferire!)

Lascia un commento

Archiviato in avvocati, denuncia, economia, Politica, riflessioni, Trasporti

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...