sempre più difficile

fare i trasporti e le spedizioni. Qualsiasi “scusa” è buona per non pagare. I clienti pretendono il credito, ma poi, al momento della scadenza, voilà, salta fuori il problema ed il pagamento, anch’esso, salta.
Abbiamo gestito una spedizione, la merce è arrivata a destino, il ricevitore l’ha ritirata SENZA FARE ALCUNA RISERVA.
Poi, quando abbiamo sollecitato il pagamento, magicamente salta fuori la contestazione: mancava un collo!
Ora, premesso che se manca qualcosa, bisognerebbe dirlo subito e ci si dovrebbe rivolgere all’assicurazione (sic!), è comunque pacifico che se al momento del ritiro non è stata elevata alcuna riserva, il vettore NON può essere ritenuto responsabile.
Ma in Italia vige la legge del quinto (chi ce l’ha in mano ha vinto) e quindi basandosi sul fatto che manca (forse!) un collo, la nostra fattura non ci viene pagata.
Tanto fra avvocato (che, obtorto collo, dovremo mettere di mezzo) e tempi della giustizia, se ne parlerà fra dieci anni (se va bene).
E quindi la malafede del cliente è tutelata a dovere.
Il bello è che, per la legge italiana, io non posso nemmeno SCRIVERE il nome del cliente inadempiente, perché si tratterebbe di DIFFAMAZIONE!
Eh sì, dichiarare che un cliente NON ti paga … anche se è VERO, per la legge italiana è un REATO.
Chissà chi sarà il prossimo “fornitore” a cadere nelle grinfie di quel cliente furbetto.
Paolo Federici
(poi quando chiedi il pagamento PRIMA di rilasciare i documenti di spedizione ti senti apostrofare: “ma come, non vi fidate? Siete gli unici!”)

Lascia un commento

Archiviato in avvocati, denuncia, economia, riflessioni, Trasporti

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...