alla ricerca del TOTEM

ricevo una mail dalla ATM di Milano: mi annunciano che adesso si può pagare l’abbonamento “on line”, evitando, come in passato, di doversi recare agli ATM POINT o negli esercizi (giornalai, tabaccai) convenzionati.
Provvedo subito a collegarmi per rinnovare l’abbonamento (per dicembre) di mio figlio.
Inserisco il numero della sua tessera ATM, i dati della mia carta di credito e voilà … il “sistema” ha verificato la validità sia della tessera che della carta di credito e l’abbonamento per dicembre è rinnovato.
Però una postilla avverte che la tessera va “convalidata” in uno dei numerosi TOTEM dislocati in “alcune” fermate della metropolitana.
Cioè, anche se ho pagato, la tessera è INUTILIZZABILE fintanto che non verrà “validata”.
Ma allora a cosa serve operare “on line” se poi comunque bisogna recarsi “fisicamente” negli ATM POINT, proprio come prima?
Ah no, adesso hanno facilitato le cose: la “convalida” la si può fare anche in uno dei 500 parchimetri presenti a Milano.
Facciamo due premesse:
– noi “non” abitiamo a Milano (ma a Segrate)
– mio figlio “non” deve prendere la metropolitana (ma solo mezzi di superficie)
Quindi sia che si voglia “convalidare” l’abbonamento in un parchimetro … oppure che si voglia “convalidare” in uno dei TOTEM presenti in metropolitana, dobbiamo recarci a Milano.
Sabato pomeriggio non è il massimo per andare a Milano, ma un giro in Corso Buenos Aires non lo si nega a nessuno.
Così partiamo: al primo parchimetro la convalida non riesce, al secondo nemmeno, ed al terzo neppure.
Siamo nelle vicinanze della fermata di Lima e scendiamo a chiedere: a Lima non c’è il TOTEM ed il giornalaio (che ha la macchinetta per convalidare gli abbonamenti) OVVIAMENTE non è autorizzato a convalidare il nostro, fatto su internet, ma solo quelli fatti con pagamento “cash” a lui!
Andiamo alla fermata di UDINE dove sappiamo esserci il TOTEM.
Ma … la convalida non riesce.
L’addetto dell’ATM, gentilissimo, ci informa che … è tutto il giorno che quel TOTEM non funziona, sembra ci sia un problema sul server e l’unico TOTEM funzionante (in tutta Milano) dovrebbe (forse!) essere quello di Cadorna.
Ecco, voi ve lo immaginate, attraversare Milano in auto di sabato pomeriggio per andare da Udine a Cadorna?
Abbiamo rinunciato, non senza aver provato anche a chiamare il numero verde dell’ATM per chiedere lumi.
Ma al numero verde rispondono solo con messaggi pre-registrati ed al settore “abbonamenti” danno gli indirizzi degli ATM POINT.
La domanda è: quando lunedì mio figlio prenderà i mezzi per andare a scuola, avendo una tessera che NON risulta convalidata, pur avendo pagato regolarmente il “mensile”, prenderà la multa oppure no?
Ai posteri l’ardua sentenza
Paolo Federici (e Tiziana Vimercati)
(e se parchimetri e totem continueranno a NON funzionare … cosa succederà? Dobbiamo OGNI GIORNO andare a Milano a provare e riprovare …!)

Annunci

3 commenti

Archiviato in denuncia, riflessioni

3 risposte a “alla ricerca del TOTEM

  1. dunque: quando io ENTRO in Metropolitana (o su un mezzo di superficie) ed APPOGGIO la TESSERA MAGNETICA sul LETTORE, questo LEGGE lo “stato” della TESSERA STESSA (indicando se VALIDA o NON VALIDA).
    Basterebbe ABILITARE quegli stessi LETTORI MAGNETICI (invece che installarne ALTRI) alla VALIDAZIONE ed il problema sarebbe risolto.
    🙂
    Certo che se in Italia per RISOLVERE un problema si COMPLICA la cosa creando un altro problema … di cosa ci meravigliamo?
    Oggi come oggi dobbiamo: usare UN BANCOMAT per pagare, poi un TOTEM per validare e quindi un LETTORE MAGNETICO per entrare.
    Della serie … pagi UNO prendi TRE!
    🙂

  2. La soluzione é semplice …. Nessuno deve piú preoccuparsi di validare sui totem ….. E tutti devono fare ricorso contro eventuali multe eccependo l’avvenuto pagamento e chiedendo la condanna dell’ATM alle spese di lite. Ve lo dico io, che sono avvocato. Saluti

    • e così alla fine … pagheremo l’avvocato (che sarà l’unico a guadagnarci veramente)
      🙂
      Dico la verità: sono stufo di VINCERE cause … e poi dover mettere mano al portafoglio per onorare le parcelle.
      Ho appena deciso di chiedere questo blog proprio per la ragione spiegata nell’ultimo articolo (berrò la cicuta)

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...