La vicenda “MONDADORI” raccontata ai posteri

un ladro entra in casa vostra e vi porta via i gioielli di famiglia (l’orologio d’oro del nonno, la catenina del battesimo, il braccialetto d’oro della prima comunione, l’anello di fidanzamento con il diamante …).
Voi andate dai carabinieri e denunciate il furto.
I carabinieri scoprono l’autore del furto e lo arrestano.
Il ladro tenta una improponibile arrampicata sugli specchi, raccontando che sant’Antonio gli era apparso in sogno e lo aveva autorizzato ufficialmente a prelevare quel piccolo tesoro.
La cosa finisce davanti al giudice.
Il giudice, dopo aver incassato una simpatica mazzetta dal ladro, grazie anche all’intermediazione del suo avvocato, decide che la versione del ladro è quella vera.
E la testimonianza di Sant’Antonio viene data per buona e messa agli atti.
Quindi voi dovete smetterla di lamentarvi sostenendo di essere stati derubati.
Il ladro ha diritto, grazie a quella sentenza, di tenersi il vostro oro.
Voi, testardi, decidete di dare comunque fiducia alla “giustizia” e chiedete un nuovo grado di giudizio, dimostrando che quella prima sentenza era stata “comprata” grazie ad un accordo sottobanco tra il ladro, il suo avvocato ed il giudice.
La giustizia, lentamente, ricompone i fatti, la storia, le colpe, il diritto ed in un secondo grado di giudizio viene ristabilita la verità.
Ed il ladro cosa fa?
Urla e sbraita contro i giudici “comunisti” che lo costringono a restituire (con gli interessi!) il maltolto.
Ed il bello è che si trova tutto un “partito” (fatto di altri ladri che ritengono il furto un diritto e la corruzione un “modus operandi” di tutto rispetto per semplificare la vita!) d’accordo con lui.
Solo che, essendo passato tanto tempo dal giorno del furto, sono anche tanti quelli che confondono la vittima con il carnefice.
E viceversa.
E pensare che la verità, invece, è lampante e sotto gli occhi di tutti!
O no?

Annunci

1 Commento

Archiviato in giustizia, Politica, riflessioni

Una risposta a “La vicenda “MONDADORI” raccontata ai posteri

  1. LolaDelSilenzio

    Purtroppo c'e' una differenza sostanziale fra vedere e guardare …. 

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...