la mano destra non sappia cosa fa la mano sinistra …!

in questi giorni abbiamo assistito alla tragicommedia, tutta italiana, dell’autostrada bloccata per la neve.
Un articolo del Corriere (domenica 19 dicembre) ci ha raccontato l’altra capacità tutta italiana: quella dello scaricabarile.
Una cosa però mi ha colpito.
Facciamo un passo indietro: se io “utilizzo” un servizio e pago per quel servizio, credo di avere qualche diritto.
Dal momento che utilizzo il servizio “autostradale” dovrei pensare di trovare le autostrade pulite e sgombre.
Se per qualche motivo (anche di forza maggiore, come nel caso di pesanti nevicate) le autostrade non possono essere pulite e sgombre, sarebbe il caso che le autostrade non mi vendessero un servizio che non possono darmi.
Lo so, loro dicono: “io ti ho avvisato che la strada era impraticabile. Se tu, nonostante il mio avviso, decidi di avventurarti comunque … non puoi prendertela con me.”
Eh no, non ci siamo: se io decido di avventurarmi perché ho le gomme da neve e so che l’autostrada viene battuta dagli spartineve, faccio qualcosa di ragionevole. Se invece poi mi trovo i camion di traverso, non mi si può accusare di avere qualche colpa.
La colpa allora è di chi è entrato in autostrada senza averne i mezzi idonei (copertoni o catene da neve) ed, ovviamente, il danno maggiore lo hanno fatto i mezzi più grossi, quindi i camion.
Ora io mi aspetterei una diatriba accesa tra autostrade (che non hanno informato a dovere nè hanno “spazzanevato” velocemente) e camionisti (che non hanno tenuto conto degli avvisi della autostrade, sempre che ci siano stati).
Invece tra i due grandi colpevoli (insomma, almeno saremo d’accordo che se non è colpa delle autostrade è colpa dei camionisti e viceversa …!) nessun lancio di reciproche accuse.
Ancora non ci arrivate?
Il presidente di Conftrasporto pur di difendere i suoi (e pur – lasciatemelo dire – di non tirare in ballo le autostrade) si arrampica sui vetri accusando i camionisti stranieri che arrivano in Italia pensando di venire nel paese del sole!
(Magari invece chi arriva dalla Germania o dall’Austria o dalla Romania … è più avvezzo a viaggiare con la neve, ma lasciamo perdere).
E adesso?
Bene, immaginiamo che colui che è posto al vertice della società autostrade sia lo stesso che sta al vertice dell’associazione dei camionisti.
In questo caso, difficilmente potrebbe prendere posizione a favore di uno dei due contendenti, visto che se uno accusasse … l’altro, che si dovrebbe difendere, sarebbe sempre lui stesso.
Non ci sarà un qualche conflitto di interessi (eh, sì, in Italia non c’è solo “quel” conflitto di interessi che tutti sappiamo. Ci sono ben altri conflitti … che vengono a galla quando la goccia fa traboccare il vaso)?
Potremmo parlarne a lungo, ma a cosa servirebbe?
Paolo Federici

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in economia, riflessioni, Trasporti

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...