oggi mi sento filosofo!

I have a dream, come diceva Martin Luther King.
Mi immagino Sarah che arriva in televisione e ci dice: “siete tutti su scherzi a parte”
Abbiamo montato un set televisivo e mandato in onda un Truman Show alla rovescia.
La cosa che ci meraviglia è che nessuno l’abbia sospettato, eppure gli indizi erano tanti: ogni giorno, come nelle migliori soap-opera, un colpo di scena. Addirittura l’assassinio rivelato durante “Chi l’ha visto”. Il plastico già pronto per Vespa. Il cognome (Scazzi) che è tutto un programma. L’amico che si chiama “Pisello”. I nomi (Sarah & Sabrina) assolutamente fuori luogo al sud.
La storia che continua ad allargarsi al parentado.
Ieri sera ero a teatro a vedere “Molto rumore per nulla” ed anche lì c’era la ragazza morta che non era morta, una violenza “carnale” che non si era mai consumata, la cugina e lo zio …!
Ed allora ho pensato che se Shakespeare ha ideato quella commedia, Orson Wells ha raccontato l’arrivo degli alieni alla radio, perché oggi non sarebbe possibile un bel “reality show” a rovescio, dove tutti noi siamo le vittime di una immane montatura?
Adesso – in attesa della prossima puntata – vado a leggermi “The Game” (avete visto il film?)
Paolo
(chi non si aspetta l’inaspettato non troverà mai la verità. Eraclito)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in cultura, riflessioni, spettacolo

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...