E’ sempre colpa mia!

quando leggo la lettera del Presidente di Conftrasporto (pubblicata su IL GIORNALE lo scorso 4 luglio) dal titolo “NON SEMPRE GLI INCIDENTI AVVENGONO SOLO PER COLPA DEGLI AUTISTI DEI CAMION” (intendendo, in breve, chiamare a correità i committenti) chissà perché mi viene in mente la vecchia polemica che se una donna viene violentata la colpa è anche del fatto che, magari, indossa blue jeans sexy!
Così come NON è giusto che un “violentatore” si giustifichi dicendo “sono stato tentato dai tacchi a spillo” oppure “dalle labbra carnose”, NON è nemmeno giusto che gli autisti dei camion, dopo aver causato qualche incidente, si giustifichino dicendo “mi avevano detto di fare presto e allora dovevo correre”.
Il tentativo di scusarsi (vecchio quanto l’uomo, visto che anche Adamo si giustificò dicendo “è stata Eva a farmi mangiare la mela”) per i propri errori accusando altri (una volta è colpa del serpente tentatore, un’altra è colpa dei blue jeans sexy, ultimamente è sempre colpa degli arbitri) la dice lunga sul senso di responsabilità odierno.
Che ognuno si assuma le proprie responsabilità e smettiamola, una buona volta, di giocare a scaricabarile!
Al giorno d’oggi è sempre più difficile lavorare: dai nostri governanti arrivano nuove regole “burocratiche” un giorno sì e l’altro pure (tanto varrebbe chiudere il Ministero della Semplificazione …vista la completa inutilità!), il mercato (con le sue leggi “autonome”) ci schiaccia tra la forza finanziaria delle multinazionali e la scelta dei clienti di affidarsi a fornitori “esteri” (alla faccia del made in Italy).
Se adesso ci si mettono anche i camionisti a chiamarci in “correità” quando fanno degli incidenti, non so proprio cosa di peggio potrà riservarci il futuro.
Ma lo slogan del nostro capo del governo non era … lasciateci lavorare!?
Paolo Federici

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in economia, educazione, riflessioni, Trasporti

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...