egoismo e rassegnazione

e pensare che io sono un inguaribile ottimista.
Ma come si fa a continuare a sperare?
La scuola è allo sfascio (lo Stato non paga i supplenti ormai da diversi mesi, i precari sono stati dimezzati, gli insegnanti di sostegno praticamente ridotti a zero, i contributi statali vanno SOPRATTUTTO alle scuole private … alla faccia della Costituzione che all’art. 33 recita: Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato),
la giustizia è inesistente (in galera ormai ci va solo chi ruba la classica mela. I “grandi” malfattori vanno … in Parlamento),
le tasse le pagano solo “i poveri” (per i ricchi c’è lo scudo fiscale, per non parlare delle società offshore e dei mille trucchi per evadere. E pensare che la Costituzione … dice: art. 53 – Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva.),
l’inquinamento lo si combatte … con l’Ecopass (cioè, chi può pagare può anche inquinare!),
la solidarietà è morta (sono sempre meno quelli che si impegnano per aiutare gli altri),
i giovani si lasciano fare il lavaggio del cervello dal Grande Fratello (quando non si dedicano ad altri tipi di droga),
il lavoro NON viene pagato in maniera equa (anche in questo caso, alla faccia della costituzione che all’art. 36 recita: il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa.),
con i nuovi contratti “a progetto” un altro articolo della Costituzione viene tradito (il lavoratore ha diritto al riposo settimanale e a ferie annuali retribuite, e non può rinunziarvi).
Insomma, come cantava Morandi … “ognuno pensa solo a se stesso”.
O, come declamava l’Adelchi: “non resta che far torto o partirlo”.
Ahi, serva Italia, ostello di dolore … a quando il risveglio da tanto torpore?
Paolo

Annunci

4 commenti

Archiviato in riflessioni

4 risposte a “egoismo e rassegnazione

  1. anonimo

    Vien voglia di iniziare a far torto, ma aimè rimorde poi la coscienza ,almeno agli onesti. Arriva un momento in cui ci si stufa di subiree si parte all'attacco anche quando, forse, basterebbe  un pizzico di "flessibilità" a ripianar le cose.Ci si stufa anche di questo: di essere flessibili intendo, perchè alla fine comunque ci si rimette sempre e comunque.Ho scoperto per caso il blog e il libro sugli avvocati… cercavo "revocazione sentenza Tar" su google.Non pensavo che, dopo tutte quelle vicissitudini, si potesse ancora essere ottimisti. Lo dirò al mio papà: mal comune mezzo gaudio? Forse (anche se è brutto dirlo).Buona serata, continuo la lettura del blog ma prima vado ad infornare la seconda torta. Una non basta ad addolcire la vita.Laura

  2. PaoloFederici

    cara Laurafacciamo un cambio alla pari?Ti regalo uno dei miei libri (anche due, se vuoi!) in cambio di una torta!Paolo(un inguaribile ottimista … ma anche inguaribilmente amante dei dolci!)

  3. anonimo

    Ben volentieri!io adoro leggere anche se lo scambio non è equo.Cultura al posto di ciccia e colesterolo… mi sentirei in colpa!Facciamo così: ormai le due torte fatte ieri, se le sono pappate i miei colleghi, – le ho portate in ufficio x suddividere il colesterolo -la prossima volta che vado dai suoceri (a Segrate) organizziamo la consegna del dolce.A proposito… oggi il menù comprendeva torta alla gianduia (con nocciole tritate) oppure al cocco. Si può avere anche qualcos'altro, basta chiedere.Buona giornata… Torno a cercare qualche riferimento normativo per dire all'avvocato di mio papà che è un cretino, senza doverlo scrivere a chiare lettere, visto che sono mooolto permalosi.Laura

  4. PaoloFederici

    affare fatto!

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...