io non ci credo

leggo sul Corriere che c’è un’indagine in corso (e forse anche un arresto) nei confronti di un mio amico, Francesco Tadini.
Si parla di pedofilia.
Intanto noto che la rete si è scatenata ed in molti hanno già scritto la sentenza, definendo Francesco colpevole a priori (e questo è profondamente ingiusto e sbagliato)
Poi vedo che gli indagati sono 12, ma un solo nome è stato fatto (quello di Francesco, appunto!)
Forse che essere un personaggio “noto” comporta l’handicap di essere sbattuto come un mostro in prima pagina?
Conosco Francesco da anni e posso dire, senza tema di smentita, che nel suo lavoro si è sempre comportato da “signore”: ospitando nel suo spazio (www.spaziotadini.it) tantissimi artisti, moltissimi dei quali poco noti, agendo come un antico mecenate.
Io mi onoro di essere suo amico.
E mi auguro solo che la giustizia faccia il suo corso, e alla svelta.
Giusto ieri sera, su LA7, ho assistito al programma di Gad Lerner teso alla riabilitazione di Dino Boffo: dopo le accuse infamanti del luglio scorso (che lo avevano portato a dimettersi da direttore de L’AVVENIRE) adesso scopriamo che era tutto falso.
Spero solo che per Francesco non debbano passare altrettanti mesi perché venga riconosciuta la sua innocenza.
Paolo Federici

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in cultura, incontri, riflessioni

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...