Anno nuovo, problemi doganali … vecchi!

ho scritto alla direzione della dogana di Milano:

è arrivato un containers da Taiwan a noi destinato
(premesso: come Lei ben sa, noi gestiamo importazioni di containers GROUPAGE, quindi containers contenenti merci diverse per diversi importatori)
Tutti i containers a noi destinati (sia che arrivino a Genova, oppure a La Spezia o magari a Ravenna) vengono trasferiti al magazzino doganale di Concorezzo (MGB) con T-1.
Lo svuotamento (e la suddivisione delle partite per singolo importatore) viene dunque fatta al magazzino doganale di Concorezzo.
Per il container YMLU 839181.5 (arrivato sulla nave HJ PORT KELANG) la dogana di Genova ha disposto il CONTROLLO e lo SVUOTAMENTO!
Considerato che:
1) noi siamo  certificati AEO e facciamo riportare il nostro "status" anche sui T1, indicando nella casella 44 la dicitura "Y029 AEOC 09 0061" che ci identifica come tali
2) il container va portato dal porto (ove NON è possibile effettuare lo svuotamento) ad un magazzino DOGANALE ABILITATO
3) svuotare in un magazzino doganale dell’area genovese comporta spese extre non previste e non recuperabili (quindi somme che noi dovremmo pagare di tasca nostra!)
CHIEDIAMO di effettuare il CONTROLLO e lo SVUOTAMENTO nel magazzino doganale di CONCOREZZO (seppur questo trovasi in provincia di Milano) anziché in altro da individuare in provincia di Genova.
Questo in quanto riteniamo che la DOGANA ITALIANA sia unica e quindi non debba esservi obbligo di SVUOTARE in un magazzino doganale (da individuare dove? A 20 km dal porto di Genova? A 32 km dal porto di Genova!?) piuttosto che in un altro (che anziché essere distante 20 o 30 km dal porto di Genova … è distante 135! Ma sempre MAGAZZINO DOGANALE è … il magazzino di Concorezzo, appunto!)
Confidiamo in una pronta risposta ad evitare l’incorrere in maggiori spese legate anche al fermo (soste portuali!) del container.
In attesa della risposta (che so già – perché me l’hanno anticipato telefonicamente – sarà negativa) mi chiedo e vi chiedo:
ma la DOGANA in Italia è UNA sì o no?
Se è UNA … devo poter SVUOTARE e far CONTROLLARE il container in QUALUNQUE magazzino doganale (e non solo in uno "vicino" al porto di GENOVA!)
Se invece in Italia abbiamo TANTE DOGANE ed ognuna si fa i "fatti" suoi (visto che esattamente lo STESSO controllo può essere richiesto DUE VOLTE, da DUE DIVERSE DOGANE …!) allora ne prenderemo atto … e le merci, sempre più spesso, sceglieranno altri VARCHI (non Italiani) per entrare in Europa
Paolo Federici
Annunci

5 commenti

Archiviato in dogana, economia, riflessioni, Trasporti

5 risposte a “Anno nuovo, problemi doganali … vecchi!

  1. anonimo

    buonasera paolo
    perche’dice che le spese sostenute al porto non le puo’ girare ai ricevitori ?
    lei offre un servizio su milano ai suoi clienti e se sulle polizze è indicato nel "place of delivery" CFS milano è titolato ad addebitarlo.
    se il suo è 1×40 avra’ una incidenza di 10/15 euro a cbm non oltre

    non credo che i ricevitori si incazzino poi piu’ di tanto

    supportato da un verbale della dogana di genova avranno evidenza dei fatti.
    lavoriamo tutti (noi del settore) con le dogane italiane e sappiamo come sono fatti sti personaggi

    saluti
    massimo nogara
    stante trasporti

  2. PaoloFederici

    caro Massimo
    è ovvio che io "cerchi" di recuperare le somme dai ricevitori … ma
    (1) chi ha una HBL con indicato "place of delivery Milano" normalmente non intende pagare le spese incorse prima dell’arrivo a Milano (sarebbe come, per merce che, arrivando dalla Corea, trasborda a Singapore, chiedessi ai ricevitori di rimborsarmi le spese di Singapore! Ovviamente NESSUNO vuole pagare le spese di Singapore ed, allo stesso modo, nessuno vuole pagare le spese di Genova)
    (2) la "colpa" (secondo i ricevitori!) è sempre e solo nostra … ed "imporre" il pagamento di spese sacrosante (come quelle di Genova) può anche voler dire "perdere" il cliente, per cui talvolta bisogna far buon viso a cattiva sorte, come suol dirsi
    (3) all’arrivo in Italia "teoricamente" ci sono sette diversi enti che possono disporre il "controllo" delle merci, per cui lo stesso container potrebbe essere svuotato sette volte (dogana del porto di transito, dogana del centro di svuotamento, ufficio sanitario, s.v.a.d., controllo delle belle arti, e … altri due che al momento non mi sovvengono. Ma che siano sette, su questo c’è da giurarci!)
    Il problema è proprio quello: noi non possiamo prevedere cosa succederà ma rischiamo sempre di perdere i clienti che incolpano noi e quindi siamo, come suol dirsi, cornuti e mazziati.
    E, sia chiaro, non dico che i controlli non debbano esserci: chiedo solo che vengano "coordinati" tra i diversi enti preposti ai controlli e limitati ad UNA sola volta.
    Comunque, anche girare ad ALTRI le spese "assurde" che devono essere pagate, non mi sembra LA soluzione al problema
    Paolo

  3. PaoloFederici

    a rieccoli: altro container pronto per essere trasferito su Milano.La dogana di Genova lo FERMA perché vuole ispezionarlo!Ma non possono ispezionarlo a Milano?D'altronde il container viaggia "sigillato" ed a Milano verrà svuotato in un magazzino doganale alla presenza di un funzionario doganale!Perché devo spendere soldi (svuotare e ricaricare un container a Genova costa caro!) e tempo (ci vuole almeno una settimana prima che un funzionario "genovese" sia disponibile per fare il controllo) quando la stessa identica cosa la si può fare a Milano?Forse che i doganieri genovesi non di fidano dei doganieri milanesi?Eppure alla direzione della dogana (a Roma) ci avevano assicurato di aver dato disposizioni perché tali assurdità venissero evitate.Ma, evidentemente, tra Roma, Genova e Milano … la posta non funziona come dovrebbe!Ahi ahi ahiPaolo Federici

  4. PaoloFederici

    aggiornamento:la dogana di Genova NON ha ancora nemmeno nominato il funzionario che deve fare la visita, nè per oggi … nè per domani!Il container è FERMO e dentro c'è merce urgentissima.Io non so più a che santo votarmi!:-(Paolo

  5. turista

    ma losanno tutti che in italia (paese 3 mondo )non funziona niente io aspetto merce blocata a la spezia, spero che mi arriva prima che crepo ;> qui ancora conviene venire in estate prendere sole ma solo con camper cibo portare con se ,qua lasciare la merda e andare via, cosi fanno tedeschi e tanti altri che hanno capito

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...