Caffè a Saigon

eppure le macchine per fare il caffè sono identiche a quelle che troviamo nei bar italiani. L’acqua dovrebbe essere uguale in tutto il mondo. Le miscele sono, per lo più, Illy o Lavazza. Allora non si spiega proprio come mai sia così difficile bersi un buon espresso fuori dall’Italia. L’idea consolidata è quella di riempire la tazzina fino all’orlo … per il disgusto di tutti gli italiani. Mi è bastato parlare con il barista e spiegargli che il pulsante "stop" va premuto quando il livello del caffè nella tazzina non ha ancora raggiunto la metà. "Per favore, fai come ti dico io. Al mio ‘stop’ premi il pulsante." Mi guarda smarrito e meravigliato ma … il cliente ha sempre ragione. Il caffè è ottimo. Me lo gusto e poi, rivolgendomi al barista, gli dico: "adesso tu sai come si fa il vero caffè espresso italiano. Se si sparge la voce … avrai un successo incredibile, almeno tra gli italiani." Se andate a Saigon, entrate nel bar dell’hotel Rex e chiedete al barista il caffè …"come ti ha insegnato a farlo Paolo." Mi ringrazierete!

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in cultura, Idee

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...