CONTROPOLIZZE … chi ci capisce è bravo!

ricordo quando, tanto tempo fa, visitai il porto di Dar Es Salaam … nel profondo dell’Africa nera, insomma.

Ma anche quando visitai (sempre a quella latitudine, ma dall’altro lato) il porto di Matadi.

Vedere che la maggior parte dei lavori "cartacei" venivano fatti a mano mi stupì non poco.

Oggi quelle procedure sono praticamente sparite: grazie alla trasmissione elettronica dei documenti tutto è diventato più facile.

C’è ancora un Paese così retrogrado dove, invece, si continua a lavorare all’antica. 

Dove, quando arriva una nave, bisogna armarsi di pazienza, prendere qualche mezzo di locomozione per recarsi negli uffici dell’agente marittimo (che rappresenta la Compagnia di Navigazione … che, tra l’altro, non è sempre la stessa anche se la nave è la stessa! Non l’avete capito? Fa niente!) e ritirare una "copia" (sì, una copia, avete capito bene!) di un documento (la cosiddetta "CONTROPOLIZZA")

Avrete già capito di quale Paese si tratti: ebbene sì, la nostra cara, amata Italia.

Ormai fanalino di coda in tutto (nelle procedure doganali, nella certificazione relativa al deposito fiscale, nella gestione delle pratiche che comportano il rappresentante fiscale, nel pagamento dei dazi doganali che – ancora oggi – va fatto "brevi manu", consegnando assegni circolari nelle mani degli impiegati della dogana in quanto i bonifici bancari NON sono possibili!).

Adesso poi (buona parte delle Compagnie di Navigazione sta spostando i propri uffici da Genova a Voltri), andare a ritirare le CONTROPOLIZZE diventa un’avventura, un viaggio interminabile, una perdita di tempo insulsa ed inutile.

Speriamo che i nostri amici che operano negli altri porti Europei (Rotterdam e Barcellona, ma anche Anversa e Amburgo, e tutti quelli che si affacciano sul mare Europeo) non lo vengano a sapere, altrimenti avrebbero di che scompisciarsi dal ridere pensando alla dabbenaggine degli italiani!

Paolo Federici

p.s.: per saperne di più ecco l’articolo pubblicato su l’AVVISATORE MARITTIMO: 

http://www.fortuneitaly.it/site/doc/art_avvmar_contropolizze.pdf

Annunci

3 commenti

Archiviato in Trasporti

3 risposte a “CONTROPOLIZZE … chi ci capisce è bravo!

  1. anonimo

    Come ormai saprai, Paolo, da Trieste stiamo provvedendo ad informatizzare tutto ed a sveltire le pratiche, cosicché i nordici non ci ridano dietro. E speriamo che chi ride ultimo rida bene. Sempre che il governo ci aiuti a pagare i costi dell’operazione e si accorga che siamo circondati dal mare. E…vorrei sapere: cosa costa di più, costruire strade d’asfalto o strade ferrate? Me lo sai dire?
                                                                              Gaia

  2. PaoloFederici

     Gaia
    non so cosa costi di più … certamente so cosa costa di meno: le AUTOSTRADE DEL MARE!
    🙂
    Paolo

  3. anonimo

    Certo, le autostrade del mare. Ma quando la corsa della nave è finita? Cosa costa di più, fare ferrovie con treni blocco con  i camion o i rimorchi sopra oppure autostrade d’asfalto piene di bisonti che inquinano e uccidono e nel futuro  non basteranno mai per collegare i porti all’interno dei paesi?
    Tutte due sono  grandi opere in grado di dare lavoro e contribuire alla ripresa dell’economia.
    C’è qualcuno fra i tuoi lettori che sa rispondere cosa costa di più?
    Ecco perché vogliono il Ponte sullo stretto: inutile fare strade d’asfalto in Sicilia e neppure strade ferrate se prima non si connette l’isola alla terra ferma altrimenti arrivati al mare i trasporti si interrompono di nuovo e bisogna imbarcare e sbarcare all’infinito con costi alle stelle. Inutile che i siciliani protestino…ci sono delle priorità nelle strategie per il futuro e queste sono le rotaie. Per un imprenditore (anche se mafioso) dovrebbe essere indifferente costruire strade o ferrovie! I loro viadotti faraonici e molte strade costruite finora sono quasi deserte. Sbaglio?
    Gaia

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...