due anni dopo …!

Logisticae non è successo niente! Anzi, qualcosa è successo: siamo stati denunciati per diffamazione!

Due anni fa pubblicavo i risultati del settore relativi al 2005:
http://www.fortuneitaly.it/site/news.asp?id=113

Per aver espresso il mio parere commentando (per conto di SPEDAPI) i dati … è arrivata una richiesta di 400.000 euro per danni (da diffamazione!).
Poi quella richiesta si è ridotta a “solo” 50.000 euro ed alla fine c’è stata la rinuncia da parte del “denunciante”.
La frase incriminata era questa:
“Insomma ci sembra che il mercato si stia orientando sul LAVORARE TANTO per PERDERE TANTO.
Ora, che ci sia gente che lavori “sotto costo” non lo capiamo, ma è una libera scelta in un libero mercato.
La cosa “antipatica” è che la clientela talvolta usi le quotazioni di altri (quelli che lavorano in perdita), per costringere anche noi a rimetterci dei soldi, e se gli si dice “no”, veniamo accusati di fare tariffe alte, quando invece le tariffe degli associati SPEDAPI sono “onestissime”.
Come ben sa chi ci conosce, noi teniamo molto alla reputazione dei nostri associati, ed ovviamente in questa situazione ci viviamo a disagio.
Andare a spiegare ad un cliente (o magari ad un agente estero) che altri lavorano in perdita e che noi una cosa del genere non ce la possiamo permettere è praticamente impossibile.”

Poi, l’anno scorso, pubblicavo i risultati relativi al 2006:
http://paolofederici.splinder.com/post/18318609

Adesso ci risiamo. Il “GIORNALE DELLA LOGISTICA” ha pubblicato l’elenco dei primi mille operatori del settore e questo è l’elenco IN ORDINE di risultato negativo (l’anno di riferimento è il 2007):

ecco i “TOP TEN” tra chi ha perso di più:
DHL EXEL SUPPLY CHAIN ITALY 13.827.038,00 euro
DHL EXPRESS (GRUPPO DHL) 10.221.693,00 euro
GEODIS ZUST AMBROSETTI SPA 9.292.538,00 euro
UPS SCS (ITALY) 2.550.591,00 euro
MAERSK LOGISTICS ITALIA SRL 2.373.562,00 euro
BORGHI 1.961.508,00 euro
INTERGLOBO SANTA PALOMBA 1.912.468,00 euro
FRANCESCO PARISI 1.837.955,00 euro
TOMASO PRIOGLIO SPA 1.692.906,00 euro
FERCAM SPA 1.678.933,00 euro

gli altri che hanno dichiarato perdite superiori al milione di euro:
TRANSPED SPA 1.636.820,00 euro
INTERNATIONAL CARGO GROUP 1.618.051,00 euro
TRASP SUD SRL 1.279.719,00 euro
GONDRAND SPA 1.162.631,00 euro
TNT LOGISTICS ITALIA SPA (CEVA) 1.117.187,00 euro
Y2K LOGISTICA EUROPA 1.114.719,00 euro
FEMAR SPA 1.065.683,00 euro
CONFREIGHT ITALIA SPA 1.046.291,00 euro

Provo a commentare:
– ci sono aziende che negli ultimi tre anni hanno sempre e solo perso … MILIONI DI EURO cadauna
– eppure sono i PRIMI della classifica (nel senso che sono quelli che movimentano più merce e fanno più fatturato)
– posso dunque ribadire – senza tema di smentita – ciò che sostenevo due anni fa e che mi ha portato una denuncia (seppur poi ritirata): “sembra che il mercato si stia orientando sul LAVORARE TANTO per PERDERE TANTO”
– adesso però faccio anch’io (come Repubblica) qualche domanda, però – anziché dieci – mi limito a sette:
(1) – come fanno certe aziende a continuare a PERDERE, sempre perdere, fortissimamente perdere?
(2) – dover competere con aziende che PERDONO, può configurare l’esistenza della CONCORRENZA SLEALE?
(3) – chi paga le perdite milionarie di certe aziende?
(4) – una delle piaghe della nostra società è il riciclaggio di denaro sporco. Chi “ricicla” denaro sporco, non si preoccupa certo dei guadagni. Non sarebbe il caso di CONTROLLARE più a fondo le aziende che perdono?
(5) – un’altra delle piaghe della nostra società è l’evasione fiscale. Le multinazionali, potendo dichiarare gli utili in qualche paradiso fiscale, possono evadere più facilmente che non altri. Non sarebbe il caso di CONTROLLARE più a fondo le aziende che perdono?
(6) – le aziende che perdono “milioni” sono anche quelle che hanno il più alto tasso di licenziamento. E’ giusto che, alla fine, paghino i dipendenti per le conclamate incapacità manageriali?
(7) – perché ci sono esportatori ed importatori che continuano ad affidarsi ad aziende che “perdono”? Non è anche questo un modo di affossare l’economia?

Paolo Federici

Annunci

2 commenti

Archiviato in economia, giornalismo, Politica, Trasporti

2 risposte a “due anni dopo …!

  1. anonimo

    CIAO.

    BUON PER TE … NE SONO CONTENTO …. LE ROBE CHE SONO GIUSTE, VANNO SEMPRE DETTE …. PECCATO CHE QUASI NESSUNO SI COMPORTI COME TE … MI RIPETO CON UN ANTICO PROVERBIO UNGHERESESE:

    SE HAI QUALCOSA DA DIRE, COMINCIA A DIRLO …. VEDRAI CHE, PRIMA O POI, QUALCUNO TI ASCOLTERA’

    PAOLO, SUL TUO BLOG, INSISTI PERCHE’ LA GENTE, I NOSTRI COLLEGHI, SE HANNO QUALCOSA DA DIRE CHE LO DICANO, PRIMA A TE … E POI A CHI ALTRI CREDONO.

    CIAO.
    BUCC

  2. anonimo

    Bravo Paolo,
    poco importano le denunce … tu hai colto come al solito nel segno e questo e’ quello che conta per le persone Oneste e Intelligenti.
    Grazie per essere la Coscienza di molti, inclusa la mia
    A presto
    Antonella

e tu che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...